Scrivi e premi "invio"

achelon
achelon

Press Release: Partfinder per Additive Manufacturing

07.07.2020

L'attuale crisi rivela i punti deboli delle reti produttive globali e la loro dipendenza da catene di approvvigionamento complesse, ampiamente dispersive e vulnerabili. Al fine di rimanere indipendenti e in grado di agire in situazioni di crisi, oggi e in futuro, la stampa 3D è la soluzione ideale per una produzione autosufficiente e flessibile. In questo contesto, i nuovi strumenti software aiutano nella trasformazione digitale della produzione.

Al fine di soddisfare le crescenti esigenze della produzione additiva in termini di accuratezza della produzione e flusso di lavoro automatizzato, la società CoreTechnologie ha portato il suo nuovo software 4D_Additive a un livello superiore.

Processo di stampa 3D automatizzato
4D_Additive elabora i dati dai comuni sistemi CAD come geometrie B-Rep esatte. Ciò consente di testare, riparare, preparare e stampare modelli 3D secondo lo standard di ingegneria CAD. La Suite software consente un'automazione del flusso di lavoro dal sistema CAD al lavoro di stampa. Tutte le funzioni dello strumento possono essere automatizzate utilizzando il linguaggio di scripting del sistema.

Oltre al nuovo, innovativo modulo di texturizzazione il software ha funzioni di riparazione, allineamento intelligente delle parti, funzioni di nesting intelligenti con calcolo multiprocessore, analisi e funzioni di modellazione per l'ottimizzazione delle parti per la stampa 3D. Per una costruzione leggera, il software offre funzioni per svuotare e riempire le parti con le cosiddette strutture reticolari.

Oggi alcune tecnologie di produzione additiva sono già competitive per una piccola produzione di parti in plastica complesse. Un'ampia produzione in serie di parti come uno scenario ponte è quindi realistica. Costruendo e ottimizzando la collaborazione delle risorse di stampa 3D esistenti, in futuro questa tecnologia può aiutare a evitare strozzature nella catena di approvvigionamento.

Motore di ricerca per parti stampate in 3D
Già in fase di progettazione, la nuova tecnologia offre aspetti quali l'integrazione funzionale e la costruzione integrale combinando assiemi e progetti leggeri a risparmio di materiale. La sfida è identificare le parti e i componenti adatti al nuovo processo di produzione e filtrarli automaticamente da un enorme database di modelli 3D. A tale scopo, CoreTechnologie ha sviluppato il Partfinder come motore di ricerca per classificare i componenti in base alle proprietà geometriche dei modelli CAD. La ricerca si basa sulle informazioni contenute nel file CAD che può essere recuperato mediante analisi di geometria, storia della costruzione, dimensioni.

Opportunità per il futuro
La produzione additiva è uno degli strumenti centrali per consentire alle aziende, in futuro, di essere indipendenti da fattori esterni. Inoltre, le piccole serie personalizzate possono essere implementate in modo conveniente al fine di produrre economicamente anche piccoli lotti con la nuova tecnologia. La produzione in rete, nessuna necessità di stoccaggio e percorsi di trasporto brevi sono processi di produzione a risparmio di risorse e di riduzione di CO2.

L'aspetto dell'indipendenza in relazione alla produzione additiva è stato considerato meno rilevante dall'industria nel recente passato, perché la globalizzazione sembrava essere in aumento e le reti globali e le loro rotte di trasporto sembravano invulnerabili. Con COVID-19, le aziende si trovano attualmente ad affrontare una nuova situazione e di conseguenza "fare o comprare" in futuro non sarà più solo una questione di prezzo.
Se si pensa alla situazione attuale e agli scenari futuri, diventerà più importante per le aziende prendere in considerazione una maggiore integrazione verticale, catene di approvvigionamento regionali e moderne tecnologie come la produzione additiva.

Ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo www.coretechnologie.com/products/4d-additive
e www.achelon.it/software/44/4d_additive

CONDIVIDI SUI SOCIAL