Scrivi e premi "invio"

achelon
achelon

Press Release: L’innovativo strumento di Nesting in batch consente la stampa 3D automatica

20.01.20203D Printing, 4D_Additive, Automated batch nesting

Con l'ultima versione della suite software 4D_Additive, CoreTechnologie presenta un nuovo strumento batch per un annidamento completamente automatizzato, rapido e affidabile.

Con l'aiuto della nuova funzione, i modelli CAD memorizzati nel database specifico del sistema vengono ordinati come in un web shop e inviati automaticamente alla stampante.
La disposizione e l'orientamento dei componenti avviene automaticamente e non richiede alcuna competenza di stampa 3D dell'utente; di conseguenza, l'operazione manuale solitamente complicata e che richiede tempo è notevolmente semplificata e accelerata.

Il sistema è integrato nel cosiddetto Partfinder, che consente di individuare e ordinare le parti adatte per processi specifici e la macchina è stata estesa con lo strumento di annidamento avanzato di 4D_Additive in esecuzione in modalità batch.

Risultati ottimali a costi minimi
Le funzioni di nesting intelligenti con calcolo multiprocessore assicurano un riempimento automatico affidabile e veloce, nonché un utilizzo ottimale del volume di costruzione e una sicurezza al 100% delle collisioni. Per l'orientamento completamente automatico delle parti sulla piattaforma di costruzione, sono disponibili funzioni che tengono conto di criteri quali la migliore finitura superficiale possibile, i costi minimi e i requisiti di spazio, nonché il volume minimo della geometria di supporto. Successivamente, il calcolo iterativo dell'allineamento avviene in pochi secondi semplicemente selezionando le parti dal database predefinito e specificando la quantità desiderata.

Il nesting automatico offre un grande vantaggio soprattutto per i processi a getto di polvere come HP Jet Fusion, poiché il tempo risparmiato eliminando complesse attività manuali ha effetti significativamente positivi sul prezzo per pezzo e sul tempo complessivo dei lavori. Gli utenti devono solo selezionare e impostare la rispettiva quantità delle parti in un'interfaccia web. Successivamente, la macchina viene riempita automaticamente, in modo che un numero ottimizzato di componenti possa essere sistemato sulle piattaforme. La densità relativa del volume di costruzione può anche essere predefinita per consentire una gestione sensibile del calore e al fine di ottimizzare contemporaneamente la qualità e i costi dei componenti.

CONDIVIDI SUI SOCIAL